INIZIAMO…

Buona domenica a tutti. Anche oggi sono qui per raccontarvi il libro che ho finito di leggere ieri sera prima di andare a dormire. Questa volta si tratta di un romanzo formato ebook. Mi piace alternare letture cartacee con letture multimediali perché sebbene mio marito sia super informatizzato io sono ancora legata alle vecchie tradizioni e quando acquisto un romanzo, sempre che il prezzo non sia troppo proibitivo, mi piace prendere la versione cartacea. Entro fine anno però devo comunque trovare un’altra libreria per contenere tutto ciò che leggo!!! Ma torniamo a IL CIELO NON CADE MAI. Non avevo mai sentito parlare prima di questa scrittrice e mi era totalmente sconosciuta. La narrativa non è tra i miei generi preferiti quindi se devo scegliere cosa acquistare non mi soffermo molto tra i romanzi appartenenti a questa categoria. Ma una mia amica adora questo genere di storie e mi ha gentilmente regalato un grosso file contenente un sacco di questi romanzi.

Ormai lo saprete ma a me piace anche molto sperimentare. E le remore sul finire un romanzo che ho cominciato piano piano stanno scomparendo quindi ho deciso di iniziarlo se poi non mi avrebbe preso lo avrei cestinato. Sono convinta che ogni lettura lasci qualcosa a chi la affronta ma il mio tempo è così poco per leggere che alcune volte se un romanzo proprio non è nelle mie corde lo ripongo immediatamente. Ci sono così tante belle cose da leggere che non posso fermarmi a quello che non mi piace!!!

Con questa filosofia ho iniziato questa lettura. La scrittura si è rivelata subito molto semplice e lineare cosa che apprezzo molto in un romanzo e, dopo le prime venti pagine, ho deciso che sarei arrivata alla fine. Continuando la lettura mi sono accorta che la morale della storia è stata trattata in tutte le salse dagli anni ottanta ad oggi: film, fiction, romanzi e chi più ne ha più ne metta hanno raccontato, in maniera diversa, la stessa trama de IL CIELO NON CADE MAI. Ma il modo di raccontare di Maria Venturi così semplice e diretto mi ha convinta a non mollare e mi ha reso anche curiosa di sapere il finale di questo romanzo. Ovviamente si tratta di un libro a lieto fine, un libro romantico che fa riflettere ma che, secondo me, era più attuale circa una ventina di anni fa. Adesso però vi racconto un po’ di trama così da riuscire a spiegarmi meglio…

IL CIELO NON CADE MAI

Francesca è una ragazza come tante altre. Certo vive in una famiglia molto facoltosa, una famiglia che non le ha mai fatto mancare nulla ma che le ha sempre insegnato quali siano i valori importanti della vita. Francesca si è sempre rivelata una figlia modello, una ragazza con la testa sulle spalle, una studiosa che ama scoprire le cose e che non ha mai paura di chiedere il perché in ogni situazione. E’ arrivato il fatidico momento dell’esame di maturità. Francesca è pronta non ha mai avuto problemi a studiare e a ricordarsi le varie materie ma davanti al foglio bianco dell’esame di italiano si blocca. La sua mente sembra averla abbandonata e, senza pensarci due volte, consegna il foglio in bianco. Tutti rimangono stupiti da questo gesto soprattutto i genitori che le consigliano di non mollare tutto. Di studiare da privatista il prossimo anno e di riprovare ancora una volta la maturità.

Dopo l’estate trascorsa a Nervi con i suoi genitori, Francesca riprende gli studi e inizia le lezioni private con la sua stessa professoressa di italiano dell’anno precedente. Quando bussa alla sua porta è suo figlio Nicola ad aprire e Francesca se ne innamora immediatamente. Nicola ha cinque anni più di lei e ha appena concluso una turbolenta storia d’amore. La vede un po’ come una bambina, ride alle sue battute e quando Francesca gli confessa di essere innamorata di lui, lui non sa come reagire. Sulle prime è un po’ restio ma poi si accorge che Francesca gli piace davvero e iniziano una relazione.

Quando il padre di Nicola scopre questa relazione cerca in tutti i modi di allontanare il figlio da lei. Francesca non è la figlia legittima dei Fasser ma è stata adottata quando ancora era piccolissima. Nemmeno Francesca sa questa cosa. La vera madre della ragazza era una prostituta di colore e quindi del sangue nero scorre nelle sue vene sebbene la carnagione di Francesca fosse bianca. L’intento del padre di Nicola colpisce nel segno. La proposta di vivere a Parigi e di sfruttare tutte le sue doti di pittore fanno passare in secondo piano la sua storia amorosa e Francesca viene abbandonata. Lui non sa però che Francesca aspetta un figlio…Quando anche Francesca scopre le sue origini tutta la sua vita sembra perdere il senso che ha sempre avuto e la morte di suo padre la mette di fronte a scelte che mai in vita sua a diciannove anni avrebbe pensato di fare…

IL MIO MODESTO PARERE

Anche se la storia è stata davvero raccontata in tutti i modi questo romanzo non mi ha annoiata nemmeno un po’. Il modo di raccontare della Venturi è ottimo. Non si perde in divagazioni, in descrizioni inutili, la storia sebbene ricopra un periodo di tempo abbastanza lungo è narrata in modo veloce e incisivo. Il linguaggio è semplice ma molto efficace e comunque è un romanzo che fa riflettere molto. Non solo per il rapporto con il razzismo che ai giorni d’oggi è sempre molto attuale ma anche per la forza di volontà di una ragazza che ha lottato contro tutti e tutto ed è riuscita a costruirsi un futuro. Certo se non avesse avuto l’eredità del padre forse le cose sarebbero andate in modo diverso ma sono convinta che una guerriera ce la possa sempre fare. Sembra un inno alla potenza delle donne che a volte sembrano la parte più debole ma che hanno sempre mille risorse a cui attingere e che se vogliono riescono sempre a sopravvivere in qualunque situazione.

Mi è piaciuto molto leggere questo romanzo e cercherò sicuramente altri scritti di Maria Venturi perché forse ho scoperto una scrittrice il cui modo di raccontare mi ha catturata.

Consigliarlo? Beh nonostante la trama un po’ scontata io direi proprio di sì. E’ una lettura veloce che lascia qualcosa dentro, una forza, una speranza, qualcosa che ci fa credere che in fondo c’è un lieto fine per tutti.

Spero di avervi aiutati nella scelta della vostra prossima lettura. Un abbraccio Romina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...