‘’’INIZIAMO…’’’

Buon mercoledì a tutti. Eccomi ancora qui per raccontarvi la mia ultima lettura. Scegliendo nella lunga lista di ebook che mi hanno donato i miei amici lettori questa volta avevo proprio voglia di leggere un libro giallo e sono rimasta stupita quando ho trovato un romanzo di Richard Castle. Oltre ad amare moltissimo i racconti misteriosi mi piacciono tanto anche alcune serie televisive che parlano di omicidi. Una a cui sono davvero affezionata è proprio Castle.

Ho iniziato a guardarlo per caso e quasi immediatamente mi sono affezionata subito ai personaggi un po’ sopra le righe che lo popolano. La detective bellissima che sembra fatta di ghiaccio ma piano piano si scioglie, i suoi due fidati collaboratori che sono anche un po’ comici nelle loro vicende ma anche nel modo in cui si comportano, lo scrittore che collabora con le forze dell’ordine per trarre spunto per i suoi romanzi e la sua strana famiglia. Insieme ai casi da risolvere scappa anche qualche sorriso e questo aiuta a ridurre la tensione e a rendere il telefilm più credibile.

Ma non credevo che Richard Castle fosse uno scrittore!!! Lo so a volte mi stupisco anch’io del mio modo di approcciarmi alle cose. Amo una serie televisiva ma non mi documento su di essa, amo un genere di libri ma non approfondisco mai le biografie degli scrittori, sono un po’ superficiale in tutto quello che faccio ma ogni tanto le sorprese rendono comunque la vita più piacevole e i saputelli non mi sono mai piaciuti.

Lasciando perdere le mie piccole considerazioni torniamo a Naked Heat. Il serial televisivo è un po’ diverso dal romanzo ovviamente ma ci sono alcune cose che me l’hanno fatto ricordare parecchio. Lo stile in cui è scritto è la prima in quanto mi sembrava davvero di rivedere un episodio della serie anche se i nomi dei protagonisti non sono gli stessi e se la professione dell’aiutante della polizia non è scrittore ma giornalista. Il ritmo è molto buono, la storia tra il giornalista e la poliziotta c’è ed anche i suoi due aiutanti non mancano. Viene accennata anche l’attrazione che c’è tra uno dei due ed il medico legale cosa che c’è anche nel Castle televisivo.

Ho iniziato quindi a leggerlo davvero con molto entusiasmo anche se, dopo un po’, ho trovato la narrazione un po’ troppo piena di dettagli e il ritmo un po’ rallentato ma sono arrivata alla fine comunque con la curiosità di sapere chi fosse il responsabile di tutto ugualmente. Un romanzo giallo ben architettato, con tanti personaggi da ricordare ma che alla fine non lascia niente di incompiuto. Adesso vi racconto un po’ di trama così da spiegarmi meglio…

‘’’RACCONTIAMO…’’’

Cassidy Towie è una giornalista di gossip molto temuta. La sua lingua velenosa ha colpito veramente parecchie star del mondo dello spettacolo e, quando il suo cadavere viene ritrovato nella sua casa, ci sono parecchi potenziali assassini con un valido movente. La bravissima detective della squadra omicidi di New York, Nikki Heat, e la sua squadra iniziano subito ad indagare. Al loro fianco come collaboratore esterno arriva il giornalista e premio Pulitzer Jameson Rook.

Tra Nikki e Jameson c’era stata una breve relazione che non era durata molto e Nikki non voleva assolutamente ritornare a lavorare con lui ma questa volta Rook era davvero interessato all’intera faccenda e aveva espressamente richiesto al sindaco di venire integrato nelle indagini. Rook stava proprio lavorando al fianco di Cassidy in quel periodo e, sebbene non la reputasse una bravissima persona, si stava anche affezionando al suo modo di fare e voleva sapere chi l’avesse assassinata ma soprattutto quale fosse il motivo. Cassidy non aveva rivelato nulla di uno scoop a Rook e lui non faceva che chiedersi il motivo. Sapeva che stava scrivendo un libro molto importante dove c’erano delle scottanti rivelazioni ma non credeva che fossero causa della sua morte.

La storia si complica ulteriormente quando il corpo della povera Cassidy viene rubato. Iniziano le ricerche e sempre più personaggi famosi sembrano collegati tra di loro e tutti hanno avuto a che fare con la giornalista deceduta. Ma perché ucciderla? E perché l’ultimo capitolo del libro che aveva scritto ma ancora non pubblicato è sparito e nessuno riesce a trovarlo?

‘’’IL MIO MODESTO PARERE…’’’

Sono stata contenta di leggere un libro che mi ha ricordato il telefilm che mi piace tanto ma che è anche tanto tempo che non guardo non solo nei personaggi ma anche nel modo leggero in cui è raccontato. Mi ha appassionato molto la storia anche se non è tra le più originali che abbia letto per il modo semplice in cui è raccontata ma ad un certo punto mi sono un po’ persa e sono dovuta tornare indietro per non rischiare di non capire più nulla.

Tutto è collegato ma leggendolo un po’ ogni tanto, nei momenti liberi dal lavoro, quando mi butto sul divano e voglio solo rilassarmi, tutti quei nomi mi hanno un po’ confusa in più i poliziotti usano anche dei nomignoli e dei soprannomi per identificare alcune vittime quindi la cosa diventa ancora più complicata. Verso la metà del romanzo mi sono dovuta fermare e cercare di capire il più possibile per non perdermi nel resto della narrazione e per non dover essere delusa nel finale. Forse i personaggi sono davvero tanti e tutti collegati in un modo o nell’altro tra di loro e questo mi ha confusa un pochino.

Ma quando sono arrivata alla fine tutti i pezzi del puzzle magicamente si sono ricomposti ed il finale è stata anche una sorpresa inaspettata. Quindi non lo posso considerare un libro brutto o da non leggere ma nemmeno un romanzo imperdibile. Mi piacciono i romanzi dove i protagonisti hanno anche una vita privata, mi piacciono (e qui si vede che sono comunque una donna) le storie d’amore tra un assassinio ed un altro e qui mi ci sono trovata veramente bene anche perché la storia tra Nikki e Rook non è finita veramente come vogliono farci credere!!

E’ stato un bel passatempo ma niente di più di questo. Un “thriller” adatto a tutti perché non ci sono scene raccapriccianti anzi a volte si cade anche nel grottesco e nel ridicolo ma Castle è anche questo soprattutto nel telefilm. Consigliarlo? Certo visto che le vacanze si stanno avvicinando è una lettura non troppo impegnativa comunque completa in ogni suo punto. Ma non fate come me segnatevi i nomi dei personaggi altrimenti potrebbe scapparvi qualcosa di importante…

Spero di avervi aiutati nella scelta della vostra prossima lettura. Un abbraccio Romina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...