TAKEN (ERIN BOWMAN)

‘’’UN PO’ DI CHIACCHIERE’’’

Buon giovedì a tutti. Anche oggi sono qui per raccontarvi l’ultimo libro che ho finito di leggere stamattina prima di andare al lavoro. Ieri sera mi mancavano pochissime pagine ma mi si sono chiusi gli occhi prima del finale e così ho dovuto rimandare la conclusione del romanzo anche se, purtroppo, solo dopo averlo iniziato ed essermi documentata un po’ ho appreso che c’è un seguito. Io non amo assolutamente i libri a puntate, non mi piace dover essere obbligata ad acquistare un secondo romanzo per capire il primo, non sono costante in queste cose e così rischio sempre di rimanere sul più bello senza una fine. Fortunatamente questo libro è in versione ebook e mi è stato donato dagli amici con cui scambio le letture in questo formato. Magari tra i numerosi file che ho c’è anche il seguito e poi comunque Taken una fine ce l’ha anche se non proprio definitiva.

Sempre per lamentarmi un po’ nell’ebook in mio possesso non c’era la trama prima di iniziare il racconto e solo dopo un po’ ho capito che il genere trattato non era proprio di mio gradimento. Io leggo di tutto questo ormai dovreste averlo capito ma i fantasy, la fantascienza e tutto quello che non riesco a spiegarmi non mi piace moltissimo. Beh Taken è un romanzo distopico. Ma il modo di raccontare era molto semplice, i personaggi all’inizio mi sembravano simpatici e anche la vicenda non era male così ho continuato la lettura. E’ difficile trovare un romanzo che ti piace se non lo scegli personalmente e a volte anche le mie scelte non sono state delle migliori!! Ma questa volta devo essere sincera mi è piaciuto. Sin dalle prime pagine mi ha fatto nascere una curiosità abbastanza intensa da mettere da parte la mia repulsione per questo genere e proseguire. Ogni volta che si cambiava il capitolo avevo il terrore che si sarebbe rivelato una noia mortale e invece l’ho letto davvero in pochi giorni. Il linguaggio è davvero elementare ma le poche descrizioni e le molte vicende hanno reso tutto molto godibile.

Non ho cambiato idea sul genere che non apprezzerò mai credo ma nel calderone ogni tanto qualcosa di interessante e diverso dal solito si trova e questa volta la lettura mi ha soddisfatta anche se lo ritengo un libro più per adolescenti che per una quarantenne come me! Adesso vi racconto un po’ di trama così da spiegarmi meglio…

‘’’LA STORIA’’’

Claysoot non è il solito luogo dove vivere ma qualcosa di molto particolare, una misteriosa storia avvolge questo villaggio. Innanzi tutto si tratta di una piccola comunità isolata dal resto del mondo perché circondata da altissime mura. Qualcuno ha provato ad oltrepassarle ma il mattino seguente riappariva il suo cadavere bruciato vicino alle mura che aveva scavalcato. Gli abitanti che vivono lì sono in maggioranza donne e bambini, non ci sono uomini adulti a Claysoot , non esiste tecnologia, non esistono gli agi del resto del mondo si tratta di un paese rurale che vive di caccia e di scambi di merci. L’acqua non scarseggia mai e chi ci abita si arrangia con l’agricoltura per sopravvivere.

Quando i ragazzi compiono diciotto anni nel villaggio avviene il “sequestro”. Un terremoto sconvolge per qualche minuto tutto il terreno e una luce misteriosa fa scomparire il giovane di cui non rimane più nessuna traccia. Per questo tutta la società è organizzata in modo da sfruttare le risorse maschili solo in un determinato periodo.

Non esistono famiglie vere e proprie visto che gli uomini adulti non ci sono, la regola generale è che non sono permessi legami tra i due sessi ma esistono gli abbinamenti. A rotazione una ragazza viene affidata per un periodo di tempo determinato ad un ragazzo con il solo fine di procreare per non far morire la loro specie. Se la ragazza non rimane incinta si passa al ragazzo successivo. Se invece succede il ragazzo diventa padre prosegue comunque con gli abbinamenti nonostante questo.

Dopo avervi presentato il luogo ed il modo di vivere passo alla storia vera e propria. Gray e Blaine sono due fratelli. Blaine il giorno successivo compirà diciotto anni e quindi verrà sequestrato come previsto. Gray è sconvolto da questo anche se è nato sapendo che doveva succedere ma non vuole rassegnarsi a rimanere da solo visto che anche la madre è morta di malattia qualche anno prima. E non vuole abbandonare la sua vita visto che ha diciassette anni e che la stessa sorte toccherà a lui l’anno a venire.

Mentre fa un tuffo nel passato e riguarda le cose appartenute a sua madre, Gray fa una scoperta molto strana. In una pergamena riesce a capire che lui non era solo il fratello di Blaine ma era il suo gemello per cui anche lui avrebbe dovuto subire il sequestro lo stesso giorno ma qualcosa è andato diversamente dalle regole. Purtroppo la pergamena è stata tagliata e non c’è nulla dove si possa capire il motivo di questo. Gray così comincia a cercare la verità e la prima persona a cui si rivolge è Emma una bellissima ragazza figlia della dottoressa del paese di cui Gray è segretamente innamorato da tantissimo tempo ma per legge non può confessarle il suo amore.

Insieme iniziano ad indagare sempre di più e a conoscersi meglio, tra i due si instaura una specie di legame amoroso e insieme decidono di oltrepassare il muro per vedere se è lì che si nasconde la verità. Nonostante tutti non sopravvivano, loro vengono salvati da misteriosi individui e scopriranno che fuori c’è un mondo totalmente diverso dal loro, moderno e soprattutto fatto di tanti segreti e bugie…

‘’’IL MIO PARERE’’’

Anche se il mio riassunto è stato abbastanza lungo non ho spiegato poi molto del romanzo perché tutta la trama vera e propria si sviluppa quando i due protagonisti escono dal loro villaggio e, come al solito, non voglio rovinare la lettura a chi ha intenzione di iniziare Taken. La storia mi è piaciuta anche se ci sono alcune cose che vorrei comunque dire. Prima di tutto i personaggi non sono descritti così bene, sarebbe stato molto più bello se fossero stati caratterizzati meglio, soprattutto perché sono molto singolari e diversi uno dall’altro. La narrazione è semplice, lo stile anche, forse per questo lo ritengo un romanzo per adolescenti. Alcune scene, secondo il mio modesto parere, andavano descritte un po’ più dettagliatamente, secondo me la scrittrice ha dato tante cose per scontate quando non lo sono affatto.

Nonostante questo l’idea è buona, la trama originale e quindi non mi sento minimamente di bocciare questa narrazione anzi spero di trovare le altre due parti tra tutti i miei ebook. Forse per le persone un po’ più giovani di me potrebbe diventare indimenticabile ma io mi ritengo soddisfatta di questa lettura. Spero di avervi aiutati nella scelta della vostra prossima lettura. Un abbraccio Romina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...